Finalmente è arrivata l’estate e con lei il caldo e la voglia di rinfrescarsi un po’. L’ideale per affrontare le giornate di caldo estenuante è concedersi un dolce goloso, meglio ancora se fresco. Una delle ricette dolci più preparate e richieste durante la stagione estiva, è senza dubbio la torta fredda allo yogurt. In realtà, di questo dolce esistono diverse varianti, che si contraddistinguono tra loro per la modalità di preparazione, la modalità di cottura e gli ingredienti. L’unico fattore che accomuna tutte queste ricette è lo yogurt. Ma da dove nasce questo alimento così versatile ed usato nella cucina non solo italiana ma di tutto il mondo? Scopriamolo insieme…

ORIGINI DELLO YOGURT

Le origini dello yogurt sono antiche e poco certe. Secondo la leggenda, lo yogurt è stato scoperto per caso da un pastore che lasciò per un periodo di tempo il latte in un otre di pelle, e quando lo ritrovò si era trasformato in un composto dal sapore più saporito e dall’aspetto più denso. Questa trasformazione è dovuta alla fermentazione a cui viene sottoposto il latte se lasciato in particolari condizioni ambientali: in particolare ad attivare questo processo di fermentazione è l’azione del calore a temperature elevate, ovvero circa 40 gradi, e il contatto con determinati tipi di fermenti, che lo tramutano appunto in yogurt.

Dall’etimologia del nome, si pensa che a scoprire questo processo di fermentazione del latte e di conseguenza lo yogurt, siano stati i popoli Turchi-Altaici, che hanno poi diffuso questa tecnica dapprima in Occidente e poi in Oriente. Anche il suo impiego in cucina risale a molto tempo fa: nei primi libri di ricette arabe, lo yogurt veniva usato per la preparazione di diversi piatti. Tuttavia nonostante venisse usato nell’antichità, il segreto dello yogurt fu scoperto solamente nel 1900 da un biologo russo che lo studiò in laboratorio per capirne la composizione e riuscì ad isolare uno degli organismi responsabili della fermentazione del latte.

LO YOGURT AL GIORNO D’OGGI

Al giorno d’oggi esistono una grande varietà di yogurt in commercio. Quelli più conosciuti e più consumati sono lo yogurt intero bianco, considerato il migliore in termini di nutrizione, lo yogurt magro bianco, che ha meno calorie e meno grassi rispetto allo yogurt intero, e lo yogurt greco, molto cremoso e denso. Inoltre, sono disponibili una vasta gamma di gusti dai più classici ai più golosi, come fragola, banana, pesca, mirtilli, caffè, stracciatella, vaniglia, nocciola, e molti altri ancora, anche combinati tra loro.

VARIE TIPOLOGIE DI TORTA ALLO YOGURT

TORTA ALLO YOGURT CLASSICA

ricette dolci facili ed economicheLa torta allo yogurt classica è facilissima da preparare e molto leggera. E’ anche detta la torta dei sette vasetti in quanto come unità di misura degli altri ingredienti viene usato il vasetto dello yogurt. Viene realizzata con in classici ingredienti quali farina, uova, zucchero, lievito o olio di semi di girasole. La ricetta originale prevede l’utilizzo dello yogurt bianco intero, ma potete usare qualsiasi yogurt desideriate. Una volta preparata, la torta classica può essere gustata con l’aggiunta di una spolverata di zucchero a velo durante la colazione, o è possibile aggiungere diverse varianti come la frutta fresca, le gocce di cioccolato, la crema, la marmellata e tutto quello che vi viene in mente.

TORTA FREDDA ALLO YOGURT

Una seconda variante della torta allo yogurt è quella fresca che non prevede la cottura al forno, ed è sicuramente più apprezzata durante la stagione estiva. La torta fredda allo yogurt prevede una base di biscotto croccante, realizzata con biscotti “grancereale”, zucchero e burro e poi fatta riposare in frigo per circa 30 minuti, ricoperta da uno strato di yogurt al quale può essere aggiunta della frutta fresca o della frutta secca. Può essere realizzata con qualsiasi gusto di yogurt preferiate. Questa torta è amata da tutti, specialmente dai più piccoli, e grazie alla sua facile preparazione, può essere consumata dopo un paio di ore dalla sua realizzazione.

CHEESECAKE ALLO YOGURT

Questo dolce nasce in Grecia e come suggerisce il nome viene preparato con del formaggio fresco. In realtà, ci sono diverse varianti di ricette per questo dolce, una delle quali prevede appunto la sostituzione dello yogurt bianco al formaggio. La preparazione è simile a quella della torta fredda, in quanto la cheesecake è costituita da una base che prevede l’utilizzo di biscotti o di pan di spagna, che viene poi ricoperta con strati di yogurt. Questo dolce può essere preparato in due diverse modalità: cotto nel forno o crudo nel frigorifero. Chiaramente per la stagione estiva consigliamo la versione che non prevede la cottura.